CytoMatrix è una matrice sintetica che annovera tra le sue varie caratteristiche intrinseche la proprietà di captare e conservare all’interno della sua struttura tridimensionale, il materiale biologico (cellule e micro-macro aggregati cellulari) proveniente da prelievi ago aspirativi.

NOVITA’ APPLICATIVE:

CytoMatrix permette di conservare (attraverso la fissazione in formalina ed inclusione in paraffina) il materiale proveniente da un agoaspirato, su cui effettuare le varie indagini diagnostiche di routine dall’Ematossilina-Eosina (EE), all’Immunoistochimica (IHC), FISH, Biologia Molecolare. Ciò lo rende un “Tool” essenziale ed in molti casi “indispensabile ed insostituibile” per una diagnostica completa ed accurata.

GESTIONE OTTIMALE DEL CAMPIONE:

L’innovazione di CytoMatrix permette all’operatore di gestire in maniera “razionale” il materiale biologico a disposizione .

Ne consegue che la gestione di un materiale prezioso e non abbondante quale quello proveniente da prelievi ago aspirativi possa essere gestito dal laboratorio in maniera ottimale.

RISULTATO

Tutto il materiale prelevato con l’agoaspirato è disponibile in CytoMatrix.

1. Prelievo con agoaspirazione dalla struttura di interesse

2. Deposizione del materiale agoaspirato su CytoMatrix

3. Fissaggio in formalina del complesso CytoMatrix-Materiale agoaspirativo ottenuto al punto 2

4. Processazione ed inclusione in paraffina del complesso CytoMatrix-Materiale agoaspirativo

5. Applicazione sull’inclusione ottenuta, delle tecniche diagnostiche utilizzate nel laboratorio di Istopatologia 

6. Archiviazione

7. Possibilità di eseguire ulteriori esami diagnostici senza ulteriori prelievi

Il materiale Agoaspirativo non subisce alcun intervento diretto da parte dell’operatore tecnico nei vari step sopra riportati.